Categories: NewsSocial Media

Twitter lancia un test per i gruppi basato sulla community

Twitter lancia un test per i gruppi basato sulla community. Ciò potrebbe innescare un cambiamento significativo nell’utilizzo di Twitter. Vediamo in dettaglio di cosa si tratta.

Twitter ha annunciato un test dal vivo della sua nuova opzione “Community“, che consentirà agli utenti di condividere tweet con gruppi selezionati di utenti nell’app, invece di trasmettere pubblicamente o condividere tutti i loro tweet con tutti i loro follower.

Spazio alla condivisione su Twitter

Come mostrato nel video di lancio, le community forniscono uno spazio dedicato e tematico per condividere e discutere i tweet pertinenti, con gli utenti in grado di scegliere una comunità specifica in cui twittare il proprio messaggio dal compositore del tweet, che quindi richiederà un’interazione più specifica e mirata.

Come spiegato da Twitter:

“ Alcune conversazioni non sono per tutti, solo per le persone che vogliono parlare della cosa di cui vuoi parlare. Quando ti unisci a una community, puoi twittare direttamente a quel gruppo invece che a tutti i tuoi follower. Solo i membri della stessa community sono in grado di rispondere e partecipare alla conversazione in modo che rimanga intima e pertinente”.

Le community di Twitter saranno moderate dagli utenti, con i moderatori che stabiliranno le regole della community

” Pensa alle community come a luoghi creati per la conversazione in cui l’atmosfera e il tono sono impostati da persone che condividono gli stessi interessi e desiderano avere conversazioni pertinenti”.

E una nota importante di Twitter:

“Anche se puoi twittare solo alla tua community per una conversazione mirata, le pagine e le tempistiche della community sono disponibili pubblicamente in modo che chiunque possa leggere, citare i tweet e segnalare i tweet della community”.

Quindi le community di Twitter non sono private, il che significa che chiunque sarà in grado di leggere le discussioni della tua community se lo desidera. Tutte le community attive sono ricercabili nell’app e saranno accessibili anche tramite una nuova scheda “Community” nella parte inferiore dell’app su iOS, oppure nella barra laterale su Twitter.com.

Quindi sono essenzialmente gruppi di Facebook pubblici, o subreddit di Reddit all’interno di Twitter, che facilitano un’interazione più basata sull’argomento e la creazione di comunità attorno a tali, all’interno dell’app.

Un passo indietro dall’idea di piazza pubblica per Twitter

Il che potrebbe essere una buona mossa, ma allontana anche Twitter di un altro passo dalla sua premessa fondamentale di “piazza pubblica”, che è stata la sua forza trainante sin dal suo inizio nel 2006.

Al momento del lancio, l’idea di Twitter era che sarebbe stato uno spazio in cui tutti potessero incontrarsi e confrontarsi con le ultime notizie e aggiornamenti e far parte di una conversazione globale. Ma ora, con più opzioni di condivisione private, Twitter si sta evolvendo oltre.

È una buona mossa per l’app? Il tempo lo dirà, ma è un cambiamento significativo e cambierà la condivisione dei tweet, sotto molti aspetti.

Altri aggiornamenti in vista

E non è l’unico aggiornamento di questo tipo che Twitter sta testando. La piattaforma sta anche lavorando a una nuova opzione di controllo del pubblico all’interno del compositore di tweet, che consentirebbe agli utenti di condividere i propri tweet solo con Amici fidati, ad esempio, mentre sta anche sviluppando “Faccette“, che consentirebbe agli utenti di creare diversi personaggi sotto un unico profilo.

Ciascuno di questi strumenti cambia sia la portata del pubblico che il potenziale di coinvolgimento dell’app, il che, come notato, segna un allontanamento dall’approccio alla discussione globale e porta Twitter in un territorio completamente diverso sotto molti aspetti.

Twitter: stop agli account secondari

Forse, queste nuove opzioni potrebbero non solo eliminare la necessità di account secondari, ma potrebbero anche far sì che le persone twittino più spesso, perché ora ci sarà la possibilità di condividere i propri pensieri su vari argomenti con un pubblico specifico e interessato nell’app, invece di sentirsi limitati, essenzialmente, dall’approccio del pubblico più ampio.

Qual è il vero obiettivo di Twitter

La piattaforma ha fissato alcuni obiettivi ambiziosi per la crescita dell’utilizzo nei prossimi tre anni e, per raggiungerli, avrà bisogno di nuovi strumenti e opzioni di condivisione. Sta già spingendo in questo senso, con aggiunte come Fleet e spazi audio per ampliare il suo utilizzo, mentre sta anche sviluppando vari strumenti di monetizzazione dei creatori per aiutare a sollecitare un maggiore utilizzo e stimolare la crescita della comunità.

Il valore della community

Le community sono lo strumento più recente in questo senso e c’è sicuramente del potenziale.

Questo cambierà il modo in cui twitti? Sarà un cambiamento in meglio?

In un certo senso, di conseguenza, posso vederlo ridurre il flusso complessivo di tweet attraverso le principali linee temporali delle persone, ma se Twitter può quindi contrastarlo con un maggiore coinvolgimento su argomenti specifici…

In sostanza, le community sembrano essere molto più in linea con le più ampie tendenze di utilizzo dei social media, con gli utenti che spostano le loro interazioni in community e app di messaggistica più private e si concentrano su argomenti specifici, anziché sui post generici. Ciò probabilmente è di buon auspicio per l’opzione e sembra che potrebbe guadagnare terreno tra gli utenti di Twitter e renderlo uno spazio di discussione più coinvolgente e vivace. 

Aggiungi spazi mirati all’interno di comunità specifiche, ad esempio, e avrai immediatamente una scoperta degli spazi molto migliorata, mentre aiuterà anche Twitter a fornire opzioni pubblicitarie più mirate, allineate con argomenti coinvolti, per aumentare le sue opzioni di guadagno.

Il vero impatto si ridurrà all’adozione e al numero di utenti che inizieranno effettivamente a passare da una piattaforma all’altra. Ma sembra un buon esperimento, con molto potenziale per l’app.

Le community di Twitter vengono inizialmente lanciate con utenti selezionati su iOS e web, con Android in arrivo.

15 idee di social media marketing per settembre

Potrebbe interessarti ancheIl Social Media Marketing e i vantaggi per la tua azienda

Se ti è piaciuto l’articolo seguici anche su Instagram per ulteriori curiosità sull’argomento.

Per altri approfondimenti sul cinema continua a seguirci su www.virgo29.it/blog

virgo29

Recent Posts

12 idee di social media marketing da usare a novembre

Il mese di novembre sta arrivando e porta con sè una serie di eventi e…

1 anno ago

TikTok raggiunge un miliardo di utenti attivi, l’ultimo traguardo per l’app

Nonostante sia stato quasi bandito negli Stati Uniti, in realtà è stato bandito nel suo secondo mercato…

1 anno ago

Facebook: nuove funzionalità di chat di gruppo Messenger e Instagram Direct

Facebook ha annunciato una serie di nuove funzionalità per Messenger e Instagram Direct, tra cui chat di…

1 anno ago

Lezioni di cinema: Gli attacchi di montaggio

Fin ad ora abbiamo parlato della scenografia, l'illuminazione, il colore, la fotografia, il costume e…

1 anno ago

Lezioni di cinema: Gli schemi di montaggio

Fin ad ora abbiamo parlato della scenografia, l'illuminazione, il colore, la fotografia, il costume e…

1 anno ago

Che cos’è un logo? Come progettarne uno dalla A alla Z

Il logo del tuo brand non è necessariamente la prima cosa che le persone notano…

1 anno ago

This website uses cookies.