Categories: NewsSocial Media

Marketing con messaggi di testo SMS: 9 cose che dovresti sapere

Dovresti mandare messaggi ai tuoi clienti? Probabilmente. Ma non lasciarti trasportare. Il marketing tramite messaggi di testo, meglio noti come sms, sta avendo una rinascita. Vediamo insieme come poterlo sfruttare per il tuo business.

SMS marketing

Conosciuto anche come SMS marketing, questa pratica ha da tempo la reputazione di essere obsoleta, spam e impersonale. La maggior parte delle persone lo ha sperimentato sotto forma di promemoria di appuntamenti, notifiche di consegna di app di cibo e richieste di donazioni per campagne politiche.

Ma alcuni brand marketer vedono gli SMS come un canale sempre più efficace per costruire e approfondire le relazioni con i clienti, specialmente in un momento in cui le persone si rivolgono ai brand per la comunità e la connessione.

“Guardati intorno, tutti sono sempre al telefono”, ha affermato Alicia Thomas, direttore della community di Postscript, una società i cui prodotti di marketing SMS sono utilizzati dai commercianti Shopify.

“Si tratta di incontrare il consumatore dove è più coinvolto”.

SMS o chatbot

Nel peggiore dei casi, il marketing via SMS può sembrare un chatbot invadente. Nella migliore delle ipotesi, tuttavia, può stabilire una forte connessione tra marchi e fan.

Gli sms hanno “la capacità di tagliare il frastuono delle newsletter via e-mail e creare davvero una relazione significativa” , ha detto a Built In Mike Donoghue, co-fondatore e amministratore delegato della piattaforma di marketing SMS Subtext .

Se stai pensando di entrare nel marketing via SMS, ecco cosa devi sapere.

I tassi di coinvolgimento degli SMS sono alti

La maggior parte delle email viene cancellata prima di essere letta. I rapporti suggeriscono che il tasso medio di apertura delle e-mail di marketing si aggira intorno al 20 percento, il che significa che circa l’80 percento di ciò che dicono gli e-mail marketer non va a buon fine.

Per il marketing tramite messaggi di testo, quel numero è molto più alto. A seconda della fonte, si dice che i tassi di apertura degli SMS siano compresi tra l’ 82% e il 98%. Le persone che utilizzano la piattaforma Subtext registrano un tasso di apertura medio del 92 percento, ha affermato Donoghue. Circa l’85% dei messaggi viene aperto entro un’ora dall’invio.

Una ragione: non abbiamo adottato tecnologie, né abitudini, per filtrare i messaggi in base al mittente.

“Con la posta elettronica … può andare nella scheda promozioni, può andare nello spam”, ha detto Thomas di Postscript. “Ma con il testo, arriverà direttamente sul tuo telefono: aprirai il messaggio.”

E le persone non stanno solo leggendo messaggi di marketing SMS. Anche molti stanno rispondendo, a tassi molto più alti rispetto a canali come e-mail e social media.

Gli SMS possono essere utilizzati per la fidelizzazione dei clienti

Per molte aziende, il costo dell’acquisizione di nuovi clienti è sfuggito di mano , il che mette sotto pressione la massimizzazione del valore della vita del cliente.

Il marketing via SMS viene spesso utilizzato per incoraggiare acquisti ripetuti, informando i clienti quando un prodotto acquistato in passato è disponibile in un nuovo colore o se un nuovo prodotto pertinente ai loro interessi sta per uscire. Inoltre, utilizzando i dati della cronologia degli ordini, gli strumenti di marketing via SMS possono avvisare i clienti che è ora di rifornire le proprie scorte domestiche.

Può anche fornire ai clienti un modo per riordinare senza l’attrito di scaricare un’app o accedere a un sito Web.

Gli SMS funzionano anche per l’acquisizione dei clienti

Le aziende possono anche utilizzare i messaggi di testo per coltivare relazioni all’inizio della canalizzazione e creare elenchi di abbonati da zero.

Ad esempio: durante le vacanze dell’anno scorso, BuzzFeed ha tenuto l’orario di ufficio su Subtext e le persone potevano inviare messaggi di testo nelle loro domande chiedendo consigli specifici sui regali. BuzzFeed ha chiesto a qualcuno di rispondere con suggerimenti e indicare offerte pertinenti trovate su Internet.

Abercrombie & Fitch ha utilizzato anche gli SMS come strumento di acquisizione. Il rivenditore di abbigliamento ha organizzato un concorso text-to-win, invitando le persone a inviare messaggi di testo in cambio di una carta regalo gratuita che variava da $ 5 a $ 500.

C’è anche Great Jones, che vende pentole. L’azienda consente a chiunque di inviare messaggi alla sua hotline (denominata Potline) per consigli di cucina in tempo reale. Non devi essere un cliente esistente per usarlo.

Queste aziende hanno utilizzato gli SMS in vari modi per creare valore per le persone senza vendere loro qualcosa. Ma, naturalmente, ha anche permesso loro di acquisire i numeri di telefono dei potenziali clienti che avrebbero potuto contattare in futuro.

L’SMS funziona meglio quando è conversazionale

L’utilizzo di SMS per una trasmissione unidirezionale è una discrepanza per un mezzo così personale. I marchi vedono più trazione con i clienti quando adottano un tono colloquiale.

“Pensalo come un modo per umanizzare il tuo marchio”, ha detto Donoghue.

Non tutti i testi devono essere un codice coupon, una vendita flash o un lancio di nuovi prodotti. Spesso può essere un invito a un dialogo o uno sguardo dietro le quinte su qualcosa di interessante che sta facendo l’azienda.

“Se guardi al modo tradizionale in cui gli SMS sono stati utilizzati nel marketing, è davvero solo un modo un po’ più intimo per informare qualcuno di qualcosa”, ha aggiunto Donoghue. “Se riesco ad aprire un dialogo con un’azienda, un marchio o un creatore, è davvero prezioso per me”.

Altre aziende hanno sperimentato l’invio di messaggi di ricette, playlist e regali senza vincoli. Gesti deliziosi che non sembrano un discorso di vendita. Cose che un amico potrebbe scrivere.

Gli SMS sono facili da esagerare

Dati gli alti tassi di apertura, alcune aziende potrebbero essere tentate di attivare il rubinetto degli sms. Gli esperti suggeriscono però alle aziende di prestare attenzione. Perché anche se piaci alle persone, non significa che vogliano sentirti sempre.

“Il testo è un canale così sensibile”, ha detto Thomas. “Se hai intenzione di inviare [sms] tutto il tempo, le persone ti interrompono”.

Ha detto che i marketer stanno ancora cercando di trovare quella linea e individuare il punto debole in cui i loro sforzi di marketing SMS sono efficaci ma non invadenti.

“Gli SMS sono un luogo sacro sui telefoni delle persone”, ha detto Donoghue. “Devi davvero trattarlo così.”

Il testo è una delle ultime modalità di comunicazione rimaste che le persone riservano principalmente a familiari e amici. Se hanno intenzione di far entrare i marchi in quella cerchia, i marchi devono trovare una cadenza che crei il massimo valore per i destinatari.

“Ascolta il tuo pubblico e scopri quale sia la cadenza appropriata della messaggistica”, ha detto Donoghue.

Suggerisce di reagire rapidamente: vedere cosa funziona e adeguarsi di conseguenza.

5 motivi per cui l’email marketing non è morto

Gli SMS possono essere segmentati e automatizzati

Il marketing via SMS è progettato per dare un tocco personale pur essendo scalabile.

Costa denaro per le aziende inviare messaggi di testo. Quindi è nel loro interesse essere efficienti.

Ecco perché le aziende segmentano i loro elenchi di abbonati SMS in base a diversi punti dati, come la cronologia degli ordini, la posizione geografica, i dati comportamentali e le risposte alle domande o ai sondaggi che l’azienda invia loro. Ciò consente alle aziende di inviare messaggi specifici a abbonati specifici in momenti specifici. L’approccio personalizzato è molto più efficace rispetto a riempire l’intero elenco di iscritti con un messaggio valido per tutti.

“Quando segmenti in base a ciò che le persone stanno facendo e [come stanno] interagendo con il tuo marchio”, ha detto Thomas, “otterrai un tasso di risposta molto più alto”.

Ad esempio, se sei un marchio che sta lanciando una nuova linea di camicie gialle e vuoi che tutti coloro che hanno acquistato pantaloni gialli coordinati lo sappiano, puoi inviare messaggi solo a loro.

“Stai risparmiando denaro [e] avendo più impatto essendo più diretto”, ha detto Thomas.

L’SMS Marketing e l’Email Marketing dovrebbero lavorare insieme

Il testo qui è un mezzo diverso dall’e-mail. Quindi dovrebbe suonare in modo diverso.

“Molte persone che si iscrivono per inviare messaggi di testo sono tipo, ‘Oh, fantastico, invierò solo una versione di testo della mia strategia di posta elettronica’, e noi diciamo, ‘Non farlo'”, Thomas disse. “Perché davvero, è un’esperienza diversa. Le persone si aspettano di avere quella conversazione e quel tono umano”.

Raccomanda alle aziende di rendere i loro testi più compatti e un po’ più amichevoli delle e-mail, a volte cosparsi di emoji e GIF.

Ancora più importante, ha affermato Thomas, gli sforzi di e-mail e SMS di un’azienda dovrebbero funzionare in tandem. Dovrebbero essere entrambi sulla stessa pagina in termini di comportamento dell’abbonato, per garantire un’esperienza fluida su entrambi i canali.

Quindi, se un cliente abbandona il carrello prima di effettuare un acquisto, ad esempio, l’azienda può inviare un’e-mail più tardi quel giorno e seguire tramite SMS il giorno successivo.

Le aziende che utilizzano SMS ed e-mail dovrebbero “pensare a come questi due canali interagiscono insieme, invece di duplicare gli sforzi”, ha detto Thomas, “in modo che le persone non abbiano la sensazione di ricevere sempre gli stessi messaggi”.

L’SMS ti consente di controllare il rapporto con il tuo pubblico

Un vantaggio della creazione di un elenco di abbonati tramite messaggi di testo è che consente alle aziende di possedere la relazione con il proprio pubblico, ha affermato Donoghue, “rispetto al noleggio da Facebook o Instagram o Twitter”.

Queste piattaforme social possono essere utili, ha aggiunto, in passato sono state un vantaggio per i marchi che cercavano di costruire un pubblico. Ma a causa dei loro algoritmi in continua evoluzione, sono anche volatili. Non c’è alcuna garanzia che le aziende saranno in grado di continuare a connettersi in modo efficace con il proprio pubblico su queste piattaforme.

SMS, d’altra parte, è più durevole. L’elenco degli iscritti non può essere portato via da terzi, il che lo rende ancora più prezioso.

SMS funziona per diversi verticali

I marchi DTC non sono gli unici a utilizzare il marketing via SMS per connettersi con i propri clienti.

Il canale è utilizzato anche da diverse celebrità individuali società di media che cercano di creare relazioni più personali e interattive con il loro pubblico.

È ancora presto, ma il marketing via SMS sta arrivando anche per le aziende tecnologiche.

Donoghue ha lanciato un’ipotetica: se fosse un’azienda di software intraprendente, creerebbe e coltiverebbe comunità basate su SMS per persone che desiderano demo di prodotti o che vogliono saperne di più sulla tecnologia, e alla fine le sfrutterebbe come top-of-funnel opportunità per le persone di convertirsi in clienti paganti.

Subtext utilizza Subtext per i propri scopi di marketing?

“Se vuoi essere in grado di inviare messaggi al chief strategy officer di Subtext”, ha detto Donoghue, “puoi assolutamente farlo”.

9 potenti servizi di email marketing a confronto

Potrebbe interessarti anche:  Il potere dell’advertising: investire nel digital conviene?

Se ti è piaciuto l’articolo seguici anche su Instagram per ulteriori curiosità sull’argomento.

Per altri approfondimenti sul cinema continua a seguirci su www.virgo29.it/blog

virgo29

Recent Posts

12 idee di social media marketing da usare a novembre

Il mese di novembre sta arrivando e porta con sè una serie di eventi e…

1 anno ago

TikTok raggiunge un miliardo di utenti attivi, l’ultimo traguardo per l’app

Nonostante sia stato quasi bandito negli Stati Uniti, in realtà è stato bandito nel suo secondo mercato…

1 anno ago

Facebook: nuove funzionalità di chat di gruppo Messenger e Instagram Direct

Facebook ha annunciato una serie di nuove funzionalità per Messenger e Instagram Direct, tra cui chat di…

1 anno ago

Lezioni di cinema: Gli attacchi di montaggio

Fin ad ora abbiamo parlato della scenografia, l'illuminazione, il colore, la fotografia, il costume e…

1 anno ago

Lezioni di cinema: Gli schemi di montaggio

Fin ad ora abbiamo parlato della scenografia, l'illuminazione, il colore, la fotografia, il costume e…

1 anno ago

Che cos’è un logo? Come progettarne uno dalla A alla Z

Il logo del tuo brand non è necessariamente la prima cosa che le persone notano…

1 anno ago

This website uses cookies.