Categories: NewsSocial Media

Instagram testa i “limiti” dei nuovi commenti per ridurre l’impatto degli abusi

Instagram sta lanciando una nuova opzione per combattere gli abusi sulla piattaforma, questa volta incentrata sulla limitazione delle azioni da parte di gruppi di utenti, invece di disattivare o limitare i singoli profili.

Nuove limitazioni Instagram

Come puoi vedere in questo esempio, pubblicato da Ahmed Ghanem (e condiviso da Matt Navarra), alcuni utenti di Instagram ora stanno vedendo una nuova opzione “Limiti” nelle loro impostazioni sulla privacy, che ti consente di limitare temporaneamente commenti e messaggi indesiderati da gruppi selezionati .

Instagram afferma che consiglierà gruppi di account che potresti voler limitare, in base all’attività rilevata, che consentirà quindi agli utenti di nascondere le interazioni a questi utenti a meno che non scelgano manualmente di vederli. 

Chi limitare su Instagram

Navarra ha anche condiviso questi screenshot su come impostare i limiti scelti:

Come puoi vedere qui, puoi scegliere specificamente di limitare le interazioni da account che non ti seguono o nuovi follower, il che potrebbe aiutare a ridurre l’impatto di coloro che cercano di unirsi a un mucchio, a causa del tuo essere ‘ annullato’ o simili.

Che è diventato un evento più comune, e può essere sorprendentemente facile entrare inavvertitamente in un attacco o una critica male interpretati, che possono vedere il temuto sguardo “Cancel Culture” passare a te, per i tuoi quindici minuti di infamia su Internet.

E anche se fai un commento che sai scatenerà una risposta, l’improvvisa amplificazione dell’attenzione può essere molto da sopportare, quindi chiudere o limitare quelle menzioni può fornire un gradito sollievo, consentendo agli utenti di ridurre l’ansia e lo stress.

Limitare i commenti

Instagram ha anche aggiunto un’opzione “Limita” nel 2019, che allo stesso modo consente  agli utenti di limitare i commenti di determinati utenti nascondendoli dalla tua vista. 

Ma come notato, questo è focalizzato sulla riduzione dell’impatto dei singoli utenti: questa nuova opzione mira a limitare l’effetto branco, in cui gruppi di persone si riuniscono per prendere di mira un individuo.

Abbiamo contattato Instagram per ulteriori informazioni sull’aggiornamento e ha fornito questa dichiarazione:

“Vogliamo offrire alle persone più modi per gestire i casi intensi di molestie o abusi. Stiamo testando un nuovo strumento che consente alle persone di nascondere commenti e messaggi diretti ai follower recenti o alle persone che non seguono per un certo periodo di tempo”.

Quindi, in questo momento, questo è solo un test. Se fai parte del gruppo di prova, vedrai l’opzione nelle impostazioni sulla privacy nell’app.

Come funziona l’algoritmo di Instagram: giugno 2021

Potrebbe interessarti ancheIl Social Media Marketing e i vantaggi per la tua azienda

Se ti è piaciuto l’articolo seguici anche su Instagram per ulteriori curiosità sull’argomento.

Per altri approfondimenti sul cinema continua a seguirci su www.virgo29.it/blog

virgo29

Recent Posts

12 idee di social media marketing da usare a novembre

Il mese di novembre sta arrivando e porta con sè una serie di eventi e…

11 mesi ago

TikTok raggiunge un miliardo di utenti attivi, l’ultimo traguardo per l’app

Nonostante sia stato quasi bandito negli Stati Uniti, in realtà è stato bandito nel suo secondo mercato…

12 mesi ago

Facebook: nuove funzionalità di chat di gruppo Messenger e Instagram Direct

Facebook ha annunciato una serie di nuove funzionalità per Messenger e Instagram Direct, tra cui chat di…

12 mesi ago

Lezioni di cinema: Gli attacchi di montaggio

Fin ad ora abbiamo parlato della scenografia, l'illuminazione, il colore, la fotografia, il costume e…

12 mesi ago

Lezioni di cinema: Gli schemi di montaggio

Fin ad ora abbiamo parlato della scenografia, l'illuminazione, il colore, la fotografia, il costume e…

12 mesi ago

Che cos’è un logo? Come progettarne uno dalla A alla Z

Il logo del tuo brand non è necessariamente la prima cosa che le persone notano…

1 anno ago

This website uses cookies.