Instagram dice basta ai contenuti riciclati da altre piattaforme, in particolare TikTok. Ha dichiarato che il suo algoritmo non promuoverà più i reels che hanno il watermark di TikTok. Ecco cosa accadrà.

Stop ai contenuti riciclati

La più recente guida di Instagram per i creatori chiarisce una cosa: la piattaforma vuole che le persone smettano di pubblicare TikTok riciclati su Reels. Oggi, Instagram afferma che sta apportando modifiche al suo algoritmo e al modo in cui consiglia Reels agli utenti. Insieme a ciò, sta emettendo nuove best practice sul suo account @creators per fornire agli utenti di Instagram suggerimenti su come realizzare contenuti che possono essere visti e promossi.

I consigli del team Instagram per i Reels

Il team ora consiglia agli utenti di Reels di pubblicare video verticali che utilizzano la musica trovata nella libreria di Instagram o i suoni che trovano su Reels. Suggeriscono anche di “avviare una tendenza” a cui altri possono partecipare, come le follie della danza, oltre a contenuti “divertenti” e “divertenti”. I reels che sono per lo più coperte da testo, sono sfocate, hanno una filigrana o un logo o hanno un bordo attorno non saranno consigliate così frequentemente.

L’esperienza utente peggiora con i video riciclati

“Stiamo costruendo su ciò che abbiamo imparato da Explore per consigliare video divertenti e divertenti in luoghi come la scheda Reels e personalizzare l’esperienza”, dice la portavoce Devi Narasimhan in una e-mail a The Verge“Stiamo migliorando nell’utilizzo di segnali di ranking che ci aiutano a prevedere se le persone troveranno divertente un video e se dovremmo consigliarlo.”

Narasimhan afferma che i sondaggi sugli utenti di Instagram hanno dimostrato che le persone hanno un’esperienza Reels “meno soddisfacente” quando il contenuto viene riciclato da altre app o è sfocato, quindi inizierà a sminuire quel contenuto nel suo software di raccomandazione. 

Ciò rende meno probabile che venga scoperto da persone che non seguono la persona che lo ha pubblicato.

instagram reels

Instagram Reels non è una pubblicità per TikTok

Non sorprende che queste raccomandazioni arrivino sei mesi dopo il lancio di Reels negli Stati Uniti. La piattaforma avrebbe potuto essere d’accordo con le persone che inizialmente portavano i loro TikTok su Instagram.

Ma poiché sembra diventare l’unica tendenza degli utenti, Instagram deve assicurarsi che Reels non sia solo una pubblicità per TikTok, o peggio, un posto dove le persone scaricano semplicemente i contenuti che hanno già creato.

Ciò potrebbe significare più lavoro per i creatori, tuttavia, che probabilmente dovranno spostare parte dei loro sforzi su Reels, piuttosto che concentrarsi su una piattaforma e quindi distribuire il contenuto ovunque.

Conclusioni

Era inevitabile che accadesse una mossa simile da parte del colosso Facebook, che nell’affannarsi a creare una funzionalità simile a TikTok, avesse riscontrato problemi di crescita. Infatti, l’uscita di Reels è arrivata in ritardo su Instagram, quando ormai milioni di utenti erano approdati su TikTok e già fidelizzati ad esso.

Inoltre, proprio di recente è proprio il social cinese ad aver conquistato tutti permettendo di guadagnare in modo diretto tramite l’app stessa.

Vedremo se questa azione di abbassamento della visibilità da parte di Instagram invogli maggiormente i creators a elaborare video direttamente dall’interfaccia reels, rispetto che riciclare i contenuti da TikTok.

TikTok marketing per aziende: 8 passi per una strategia social di successo

Potrebbe interessarti ancheTikTok è il posto giusto per guadagnare: ecco come fare

Se ti è piaciuto l’articolo seguici anche su Instagram per ulteriori curiosità sull’argomento.

Per altri approfondimenti sul cinema continua a seguirci su www.virgo29.it/blog