Martin Scorsese è uno dei migliori registi al mondo. Attraverso il suo sguardo realistico e la sua tecnica ineccepibile ha spaziato dal noir, al musical, alla commedia con film sperimentali e controversi. Vediamo i migliori film di Martin Scorsese.

Scorsese ha fatto la storia del cinema creando un suo mondo. Il regista ha creato un genere, un’epica, raccontando soprattutto di antieroi, infatti la sua fama è legata principalmente ai gangster movie. L’esponente più noto della New Hollywood viene da una famiglia proletaria italo americana. L’influenza delle sue origini si percepisce chiaramente nelle sue storie spesso incentrate a New York, la sua città. Ecco i 10 migliori film di Martin Scorsese in ordine cronologico.

Mean Streets – Domenica in chiesa, lunedì all’inferno (1973)

Film autobiografico ambientato a Little Italy. C’è per la prima volta il suo attore feticcio, Robert De Niro. È il film che definisce il suo stile, che fisserà le coordinate del suo cinema. Il suo primo capolavoro.

Taxi Driver (1976)

De Niro è Travis Bickle, un reduce dal Vietnam che lavora come tassista notturno. Feroce critica sociale sull’alienazione della metropoli. Un De Niro straordinario in una delle sue storiche prove. Un film che ha segnato la storia del cinema. Forse il suo miglior film.

Toro scatenato (1980)

La biografia del pugile Jack la Motta. Con uno storico bianco e nero, la musica classica e un montaggio serrato. De Niro ci regala un’altra interpretazione che resta nella storia del cinema e vince l’Oscar. Un modello per le biografie sportive a venire. Il migliore film sullo sport di sempre.

Re per una notte (1983)

De Niro è un aspirante comico disposto a tutto pur di avere successo. Il film fu un flop al cinema ma negli anni è diventato un cult. È una commedia grottesca piena di black humour. Un’analisi impietosa dell’influenza dei media sulle persone e sulle sue estreme conseguenze.

Fuori orario (1985)

La disavventura di un uomo che conosce una donna in un bar. Da lì nasce una girandola di colpi di scena che hanno luogo in una sola notte. Un omaggio alle strade di New York, in un piccolo film indipendente senza star ma che è diventato un cult assoluto.

Quei bravi ragazzi (1990)

L’ascesa di un boss nella mafia di New York degli anni 50. Il gangster movie per eccellenza. In cui la poetica di Scorsese è al suo massimo con i suoi temi tipici. Il film che ha influenzato i racconti sulla mafia da lì a venire. Cast delle grandi occasioni (De Niro, Pesci, Liotta). Uno dei migliori di sempre.

Casinò (1995)

Descrizione del mondo criminale che si nasconde dietro al gioco d’azzardo nella Las Vegas degli anni 70. Un film rutilante di tre ore con De Niro e Joe Pesci. Ma chi ruba la scena è una grande Sharon Stone. I soliti temi ma trattati con grande maestria.

The Departed – il bene e il male (2006)

Uno dei migliori thriller di questo secolo. La differenza sottile tra il bene e il male. Di Caprio e Damon sono due poliziotti infiltrati.  E c’è anche un grande Jack Nicholson. Con questo film per la prima volta Scorsese vince l’Oscar per la migliore regia.

The Wolf of Wall street (2013)

La storia vera di Jordan Belfort, spregiudicato broker negli anni 80 dell’edonismo. Tra droga, donne e deliri di onnipotenza ci regala un biopic formidabile. Mai Di Caprio è stato così bravo. Scorsese si conferma il regista più moderno di sempre.

The Irishman (2019)

I gangster sono vecchi e fanno bilanci sulla loro vita. Riflessione su un’altra epoca criminale e su un altro cinema. Con tre assi (De Niro, Pacino e Pesci) La summa della poetica di Scorsese. Quasi un film testamento.

Potrebbe interessarti ancheI 20 film più importanti del decennio

Se ti è piaciuto l’articolo seguici anche su Instagram per ulteriori curiosità sull’argomento.

Per altri approfondimenti sul cinema continua a seguirci su www.virgo29.it/blog